Archivio

Scritto da Jacopo Braghiroli - 30/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Lars von Trier
Sceneggiatura: Lars von Trier
Durata: 130 minuti
Anno: 2011

Voto: 8,5
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 23/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: José Padilha
Soggetto: Michael Miner e Edward Neumeier
Sceneggiatura: Nick Schenk, James Vanderbilt, Joshua Zetumer
Durata: 121 minuti
Anno: 2014
Voto: 7

Scritto da Jacopo Braghiroli - 21/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Shane Black
Soggetto: Stan Lee, Larry Lieber, Don Heck, Jack Kirby
Sceneggiatura: Shane Black, Drew Pearce
Durata: 130 minuti
Anno: 2013

Voto: 5
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 20/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Josh Trank
Soggetto: Max Landis, Josh Trank
Sceneggiatura: Max Landis
Durata: 84 minuti, 89 minuti director's cut
Anno: 2012

Voto: 8,5

Scritto da Jacopo Braghiroli - 13/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Roland Emmerich
Soggetto: Ted Elliott, Terry Rossio
Sceneggiatura: Dean Devlin, Roland Emmerich
Durata:  140 minuti
Anno: 1998
Voto: 7
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 12/05/14
Guarda il trailer



X-MEN - La Trilogia: voto 8,5

X-MEN trailer
X-MEN 2 trailer
X-MEN - CONFLITTO FINALE trailer

Con il primo X-Men uscito nel 2000 si è posta la pietra miliare del genere cinecomic. Il primo film sui mutanti è stato anche uno dei primi progetti maturi che hanno portato su schermo gli eroi dei fumetti. L'universo Marvel è ricco di personaggi e avventure, ma mai come negli X-Men troviamo protagonisti carismatici e complessi, storie intricate, tematiche attuali e trame variegate. Il primo film attirò chi in gioventù aveva seguito il cartone animato ma anche i più grandi, curiosi di questa novità. Il pubblico più giovane conobbe forse qui per la prima volta Ian McKellen e Patrick Stewart, grandi attori britannici shakespeariani rispettivamente nei panni di Magneto e di Charles Xavier, come l'allora semi sconosciuto Hugh Jackman, che si rivelò il perfetto Wolverine. La mitologia della saga e la passione per i personaggi crebbero, fino a trasformare l'universo X-Men nel cult che conosciamo oggi. Se siete qui a leggere molti di voi avranno già visto più di un film della serie, ai pagani dico "recuperate subito!". Lo sfondo fantascientifico del fumetto è solo il mezzo col quale raccontare storie di diversità, paura del diverso, potere e rivalsa, i mutanti sono la nuova paura del mondo moderno, vi sono mutanti buoni e mutanti cattivi, ma in entrambi i casi nessuna personalità è stereotipata, i cattivi hanno i loro trascorsi e ideali ben precisi, e così i buoni, ed entrambi si chiedono "perchè l'altro fa quello che fa?". In ogni film avviene un approfondimento dei personaggi e si introducono nuovi compagni di viaggio. Si indaga sulle motivazioni che spingono Magneto a perseverare la sua lotta contro gli umani, ci si addentra nelle misteriose origini di Logan alias Wolverine, si scopre la vera natura di Jean Grey, si rimane scioccati dalle macchinazioni dell'uomo per sfruttare le capacità di questi individui particolari o contrastare i mutanti. Non siamo di fronte al film "buono VS cattivo" in cui alla fine il cattivo perde, ma ad un avventura con molteplici linee di pensiero e numerose implicazioni sociali, ogni film ha una sua storia e nuovi momenti interessanti che sorprendono lo spettatore. Consiglio a tutti, fan dei fumetti e non, la visione di questi tre film e di tutta la saga. Il mondo nerd è bellissimo.


PILLOLE CINEFILE

X-MEN
Durante uno dei dialoghi Wolverine si lamenta con Ciclope della divisa che deve indossare, quest'ultimo risponde "Preferiresti una calzamaglia gialla?": chiaro riferimento al costume originale indossato da Wolverine nel fumetto.
- X-Men, insieme a Blade e Blade 2 sono gli unici film a non riportare il logo della Marvel all'inizio della pellicola; il celebre logo fu introdotto per la prima volta da X-Men 2.
- Nel film appaiono per alcuni istanti diversi mutanti che ricalcheranno un ruolo più importante nei film successivi, ma sono qui impersonati da attori che non saranno ripresi: Kitty Pryde (interpretata da Sumela Kay), Pyro (interpretato da Alexander Burton) e Jubilee (interpretata da Katrina Florece).
- George Buza, la voce del personaggio di Bestia nella serie animata "Insuperabili X-Men", interpreta il camionista che accompagna Rogue nel bar canadese. Due anni dopo, sempre lui appare nelle vesti di Henry McCoy in un segmento televisivo in onda in un bar mentre Mistica seduce una guardia della prigione dove è rinchiuso Magneto (Fonte: wikipedia).

X-MEN 2
- Il film trae ispirazione dalla saga cartacea sceneggiata da Chris Claremont "Dio Ama, L’uomo Uccide".
- Nel film appaiono in due camei gli sceneggiatori Michael Dougherty e Dan Harris: interpretano due chirurghi che immettono l'adamantio nel corpo di Wolverine, in uno dei suoi flash-back.
- Nel film vengono citati anche numerosi personaggi dell'universo degli X-Men e della Marvel. Nella scena in cui Mistica è al PC di William Stryker si possono notare in rapida sequenza numerosi nomi di mutanti.
- Quando Striker attiva il Cerebro 2 si sentono le cinque note del celebre tema di "Incontri ravvicinati del terzo tipo".
- Alcuni mutanti hanno una biografia molto diversa rispetto a quella del fumetto: Yuriko, l'assistente di William Stryker, nel fumetto originale è un vecchia fiamma di Wolverine.
- Nightcrawler è il figlio di Mystica nel fumetto.

X-MEN - CONFLITTO FINALE
- Il film è ispirato alla saga della Fenice Nera.
- All'inizio del film appaiono in due brevi camei due autori del fumetto originale: Stan Lee e Chris Claremont.
- [ATTENZIONE!]: non ero ancora abbastanza nerd per rimanere dopo i titoli di coda, ma l'anno scorso, sei anni dopo l'uscita del film, mi sono accordo di una scena bonus finale, si scopre infatti che Xavier è ancora vivo ed è riuscito a penetrare nel corpo di un malato terminale in stato di coma vegetativo.
- La Fenice non è la rinascita di Jean, ma un'entità intergalattica, che "possiede" Jean usandola per i propri scopi. La utilizza per distruggere un intero pianeta abitato da una razza aliena.
- Non viene detto della parentela fra Cain Marko e Charles Xavier.
- Kitty Pride nel fumetto era innamorata di Colosso e non dell'Uomo Ghiaccio.
- Ciclope non muore in questo modo nel fumetto, e Jean diventerebbe, nella serie, la sua seconda moglie. La prima moglie di Ciclope è stata invece Madelyne Pryor, un clone della stessa Jean. Con Madelyne avrà anche un figlio, che in futuro diventerà Cable.
- Inizialmente il regista avrebbe dovuto essere Bryan Singer, regista dei primi due film, che lasciò il progetto a pre-produzione avviata per dedicarsi a Superman Returns. Singer aveva sviluppato una storia insieme agli sceneggiatori Michael Dougherty e Dan Harris:
« L'idea era di iniziare il film al Lago Alkali completamente prosciugato, e dal quale provenivano segnalazioni di strani fenomeni e bagliori nel cielo. Gli X-Men e la Confraternita si rendevano conto che una forza quasi divina era entrata nella loro realtà, e che stava causando degli sconvolgimenti in giro per il mondo. [...] Si scopriva che la Fenice stava andando in giro per il mondo a risolvere le storture per conto proprio [...] Si sentiva superiore al conflitto, e sentiva di poter risolvere le cose alla propria maniera; era stanca delle divisioni e dei combattimenti, voleva prendere il controllo della situazione ignorando quello che gli X-Men o la Confraternita avevano da dire. » (Michael Dougherty)
Anche il finale differiva notevolmente:
« Alla fine del film, la mia idea era che La Fenice non venisse uccisa, ma scegliesse di andarsene. Alla fine lei diventava quella forza cosmica che tutti conosciamo bene come Fenice, lasciava la Terra e diventava una specie di dea, o almeno una sorta di intelligenza superiore; andava nel cosmo a portare, probabilmente, la vita altrove. La mia scena finale doveva essere quella in cui lei diceva a Ciclope o agli X-Men "Io vi osserverò sempre". » (Michael Dougherty)
Era previsto un ruolo più ampio per il personaggio di Ciclope:
« C'era una idea che avrei voluto realizzare veramente: che Ciclope costruisse la Stanza del Pericolo. Si sentiva colpevole perché gli X-Men erano troppo deboli, non abbastanza veloci o forti, e non erano riusciti a impedire la morte di Jean. Tutto ruotava intorno al suo senso di colpa, e così costruiva la Stanza del Pericolo per allenare meglio gli X-Men. La cosa importante era che lui non riusciva a dimenticarla, e questo causava il caos e la distruzione nel film: la fine del film era causata dal fatto che lui, finalmente, la lasciava andare. » (Michael Dougherty)
Nel film inoltre sarebbero apparsi dei personaggi completamente esclusi dalla versione di Brett Ratner:
Emma Frost (che doveva essere interpretata da Sigourney Weaver e che apparirà in X-Men le origini - Wolverine, interpretata da Tahyna Tozzi, e in X-Men - L'inizio, interpretata da January Jones), Gambit (che apparirà in X-Men le origini - Wolverine interpretato da Taylor Kitsch) e Dazzler.
Il personaggio di Nightcrawler era previsto con un ruolo minore, sempre interpretato da Alan Cumming, ma fu tagliato poche settimane prima dell'inizio delle riprese.
Prima di Brett Ratner, a dirigere la pellicola sarebbe dovuto essere Matthew Vaughn che, poco prima dell'inizio delle riprese, uscì dal progetto. Alcuni anni dopo Vaughn dirigerà X-Men - L'inizio, concepito come prequel (Fonte: wikipedia).


DATI

X-MEN
Regia: Bryan Singer
Soggetto: Bryan Singer, Tom De Santo (dal fumetto della Marvel Comics)
Sceneggiatura: David Hayter
Durata: 100 minuti
Anno: 2000

CAST
Patrick Stewart: Prof. Charles Xavier
Hugh Jackman: Logan/Wolverine
Ian McKellen: Eric Lensherr/Magneto
James Marsden: Scott Summers/Ciclope
Halle Berry: Ororo Munroe/Tempesta
Famke Janssen: Jean Grey
Tyler Mane: Victor Creed/Sabretooth
Anna Paquin: Marie D'Ancanto/Rogue
Ray Park: Toad
Rebecca Romijn: Raven Darkholme/Mystica
Bruce Davison: Sen. Robert Kelly
Shawn Ashmore: Bobby Drake/Uomo Ghiaccio
Matthew Sharp: Henry Gyrich


X-MEN 2
Regia: Bryan Singer
Soggetto: Zak Penn, David Hayter, Bryan Singer, dal fumetto della Marvel Comics
Sceneggiatura: Michael Dougherty, Dan Harris, David Hayter
Durata: 133 minuti
Anno: 2003

CAST
Hugh Jackman: Logan/Wolverine
Patrick Stewart: Professor Charles Xavier
Ian McKellen: Eric Lensherr/Magneto
Halle Berry: Ororo Munroe/Tempesta
Famke Janssen: Jean Grey
James Marsden: Scott Summers/Ciclope
Rebecca Romijn: Raven Darkholme/Mystica
Anna Paquin: Marie D'Ancanto/Rogue
Brian Cox: William Stryker
Alan Cumming: Kurt Wagner/Nightcrawler
Bruce Davison: Sen. Robert Kelly
Shawn Ashmore: Bobby Drake/Uomo Ghiaccio
Kelly Hu: Yuriko Oyama/Lady Deathstrike
Aaron Stanford: John Allerdyce/Pyro
Cotter Smith: Presidente McKenna
Peter Wingfield: Serg. Lyman
Daniel Cudmore: Piotr "Peter" Rasputin/Colosso
Ty Olsson: Mitchell Laurio
Michael Reid McKay: Jason Stryker


X-MEN - CONFLITTO FINALE
Regia: Brett Ratner
Soggetto: dal fumetto Marvel Comics
Sceneggiatura: Zak Penn, Simon Kinberg
Durata: 104 minuti
Anno: 2006

CAST
Patrick Stewart: Charles Xavier/Professor X
Hugh Jackman: Logan/Wolverine
Ian McKellen: Eric Lehnsherr/Magneto
Halle Berry: Ororo Munroe/Tempesta
Famke Janssen: Jean Grey/Fenice
Anna Paquin: Marie D'Ancanto/Rogue
Kelsey Grammer: Henry "Hank" McCoy/Bestia
James Marsden: Scott Summers/Ciclope
Rebecca Romijn: Raven Darkholme/Mystica
Shawn Ashmore: Bobby Drake/Uomo Ghiaccio
Ellen Page: Kitty Pride/Shadowcat
Ben Foster: Warren Worthington III/Angelo
Aaron Stanford: John Allerdyce/Pyro
Olivia Williams: Moira MacTaggart
Shohreh Aghdashloo: Kavita Rao
Vinnie Jones: Cain Marko/Fenomeno
Daniel Cudmore: Piotr "Peter" Rasputin/Colosso
Michael Murphy: Warren Worthington II
Eric Dane: Jamie Madrox/Uomo Multiplo
Mei Melançon: Elizabeth Braddock/Psylocke
Ken Leung: Quill (accreditato come Kid Omega)
Dania Ramirez: Callisto
Omahyra Mota: Arclight
Josef Sommer: il presidente
Bill Duke: Bolivar Trask
Cameron Bright: Jimmy/la cura

Scritto da Jacopo Braghiroli - 09/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Marc Webb
Soggetto: James Vanderbilt, dal fumetto della Marvel creato da Stan Lee & Steve Ditko
Sceneggiatura: Alex Kurtzman, Roberto Orci, Jeff Pinkner
Durata: 142 minuti
Anno: 2014

[Jaco] - voto: 6
[Raff] - voto:4,5
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 05/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Juan Solanas
Sceneggiatura: Juan Solanas
Durata: 104 minuti
Anno: 2012

Voto: 8

Scritto da Jacopo Braghiroli - 05/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Zack Snyder
Soggetto: dal romanzo a fumetti di Alan Moore e Dave Gibbons
Sceneggiatura: David Hayter, Alex Tse
Durata: 155 (DVD); 162 min (versione cinematografica); 186 min (director's cut); 215 min (ultimate cut: director's cut + I racconti del vascello nero)

Voto: 8,5
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 05/05/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Mark Pellington
Soggetto: John Keel (romanzo)
Sceneggiatura: Richard Hatem
Durata: 119 minuti
Anno: 2002

Voto: 9