Archivio

Scritto da Jacopo Braghiroli - 27/11/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: John Erick Dowdle
Sceneggiatura: John Erick Dowdle, Drew Dowdle
Durata: 90 minuti
Anno: 2014

Voto: 7,5
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 20/11/14
Guarda il trailer


DATI
Regia: Clive Barker
Soggetto: Clive Barker
Durata: 94 minuti
Anno: 1987

Voto: 5
Trailer

Scritto da martina delmonte - 17/11/14
Guarda il trailer


DATI
Regia: Zach Braff

Sceneggiatura: Zach Braff, Adam J. Braff
Durata: 106 minuti
Anno: 2014

Voto: 8
Trailer

Scritto da Jacopo Braghiroli - 13/11/14
Guarda il trailer


TRANSFORMERS: voto 8
TRANSFORMERS - REVENGE OF THE FALLEN: voto 7,5
TRANSFORMERS - DARK OF THE MOON: voto 6

Tre film per una supposta di cinema ricca di curiosità. Se non li avete visti ne avrete sicuramente sentito parlare, Michael Bay (Pearl Harbour) assieme a Steven Spielberg (se non lo conoscete fatevi ricoverare) nelle vesti di produttore, hanno creato tre opere monumentali che trasudano robottoni, armi ed esplosioni da tutti i pori. I celebri robot Hasbro, conosciuti nella nostra infanzia o in versione giocattolo o in versione cartone animato, sbarcano sul grande schermo il 7 Luglio 2007, preceduti da un'ondata di hype e ragazzini impazziti. Autobot e Decepticon, alieni di natura meccanica arrivati sulla Terra, trasformazioni in auto, carri armati e aerei, un protagonista simpatico impersonato da Shia LaBeouf e il figone di turno Megan Fox fecero impazzire i nerd di tutto il mondo. E la gallina dalle uova d'oro era pronta e servita. Se il primo film riuscì a coinvolgere per le novità che portava, un nuovo universo cinematografico da esplorare e tanta azione, i due film seguenti osarono ancora di più. Nuove avventure, nuovi robot, effetti speciali all'avanguardia, tanti KABOOM e tanti BANG BANG. Che dire sulle trame? Pillole di Cinema riassume, vuole fornirvi capsule concentrate, e per questi film c'è poco da dire: in ogni film c'è una minaccia, i buoni cercheranno di superarla. Punto. Se vi piace il cinema d'azione ignorante senza troppe pretese guardatevi Transformers, partite dal primo film che a mio parere rimane il più emozionante. Anche il secondo riesce a stupire per le novità introdotte. Ma il terzo ha premuto troppo sul fattore "sfruttiamo il brand", un po' come è accaduto con Spiderman 3 o The Amazing Spider-Man 2. I fan però non si sono lamentati. Fateci sapere cosa ne pensate di questi film! E non perdetevi la recensione del nuovo capitolo della saga!

PRO
I Transformers al cinema santo cielo!

CONTRO
Trama e dialoghi da blockbusters senza pretese


PILLOLE DI CINEMA [fonte: wikipedia]
[SPOILERISSIMI]
Transformers
La macchina del padre di Sam si vede anche alla fine del film Bad Boys, film di Michael Bay.
- Steven Spielberg, produttore esecutivo del film, si è dichiarato lui stesso un fan accanito della serie.
- In Italia il film è stato presentato in anteprima mondiale il 21 giugno 2007 al Festival del Cinema di Taormina, mentre negli Stati Uniti il film è stato presentato in anteprima il 27 giugno 2007. All'anteprima italiana del film erano presenti la regia e il cast del film.
- Agli MTV Movie Awards 2007, il film ha vinto il premio per il film più atteso per l'estate 2007, battendo la concorrenza di Harry Potter e l'Ordine della Fenice e de I Fantastici Quattro e Silver Surfer.
- Barricade si trasforma in una Ford Mustang S281 della polizia, la quale però sfoggia il simbolo dei Decepticon e la scritta To punish and enslave (Punire e schiavizzare) piuttosto che To protect and serve (Proteggere e servire).
- Durante la trasformazione di Bumblebee in un modello Camaro recente, la colonna sonora del film inserisce Battle without honor and humanity, celebre pezzo di Kill Bill vol. 1 (da notare tra l'altro che il vecchio modello di Camaro in cui era trasformato Bumblebee era giallo con delle righe nere, come la tuta della Sposa, a sua volta omaggio a Bruce Lee che nel film L'ultimo combattimento di Chen indossava una tuta simile).
- Vicino a Bumblebee che si ferma al negozio di auto usate c'è maggiolino, il suo vecchio modello e inoltre porta un deodorante per auto a forma di bombo; Bumblebee significa infatti bombo.
- Sembra che gli autori abbiano pensato di fare un omaggio al cartone animato prodotto in Giappone dalla Takara/Toei Animation, quando vediamo la Camaro trasformarsi per la prima volta e il protagonista dice: "Credo sia giapponese!"; un altro evidente omaggio al Giappone si ha quando viene detto che i cellulari Nokia sono nipponici, mentre in realtà vengono fatti in Finlandia.
- Nella scena in cui gli altri Autobot cadono sulla Terra come meteore, uno dei ragazzi accorsi a osservare l'insolita scena dice: "Questo è cento volte meglio di Armageddon", chiaro riferimento alla pellicola del 1998 dello stesso Michael Bay, la cui scena iniziale mostrava appunto una pioggia di meteoriti.
- Quando Starscream riferisce a Megatron che gli umani hanno preso il cubo, Megatron dice una frase incomprensibile che, in realtà, è una frase al contrario, ovvero "MALEDETTO BASTARDO", si tratta di un Easter Egg del doppiaggio italiano.
- Oltre a Starscream che lo si vede fuggire nello spazio alla fine del film, non si vede mai la distruzione totale di Scorponok e Barricade. Infatti, il primo ritornerà nel seguito in una breve sequenza, mentre il secondo ritornerà nel terzo film. Nonostante, invece, si veda morire Bonecrusher, questi torna nel sequel.
- In alcune scene del combattimento tra Megatron e Prime si sente più volte una serie di quattro note che assomigliano molto a quelle presenti nel tema principale della colonna sonora di Terminator.
- In una delle scene di combattimento il protagonista, Josh Duhamel Cap. Lennox, per contattare il Pentagono e chiedere un supporto aereo, utilizza il telefono di un'abitazione privata, tramite un centralino, che per l'addebito gli chiede un numero di carta di credito, non avendola la chiede a sua volta, a un suo commilitone: la scena, identica a una nel film Gunny di Clint Eastwood, dove accade la medesima cosa, è ripresa da un fatto realmente accaduto a Grenada e raccontato al regista.
- Nella scena in cui Sam e Mikaela sono in macchina con gli uomini del S7, Simmons chiede ai ragazzi se sanno qualcosa degli alieni e Sam gli risponde: "Alieni? Tipo un marziano? Che vuole, E.T.?", citando il famosissimo film del medesimo produttore Steven Spielberg.

Transformers - Revenge of the Fallen
- Ironhide, una volta ripresosi dall'esplosione causata dall'attacco aereo, sembra avere di nuovo i suoi cannoni, malgrado li avesse scartati nella fuga dall'immensa esplosione.
- Quando Megatron risorge, vola verso un'astronave Decepticon in cui si trovano appunto The Fallen e Starscream. La nave, che sembra aver avuto un incidente, forse per un precedente attacco, potrebbe essere la Nemesis, l'ammiraglia di Megatron nei cartoni G1. Ipotizzabile che fosse sotto il comando di Starscream prima dell'arrivo sulla Terra nel precedente film, probabilmente usata per lasciare Cybertron. Su tale astronave sono presenti molte 'covate', bacelli contenenti i piccoli Transformer, i così detti Protoform. Essa possiede delle strutture interne che ricordano molto gli alveari degli Xenomorfi, alieni antagonisti della saga di Alien. Oltre a questo, vi è una parte totalmente dedicata alla cura di The Fallen. Sembra possedere anche delle specie di 'lancia comete', non visibile nel film, per le truppe quando devono raggiungere un altro pianeta. Infatti, all'inizio della battaglia tra le rovine in Egitto, tra le truppe Decepticon ci sono i Constructicon. Essi sono già in forma veicolare, come si vede quando i Decepticon si preparano alla battaglia, perciò è probabile che queste 'comete', cioè l'unica forma trasformabile dei Transformers in modalità Protoform (come si vede nel precedente film), siano delle capsule d'atterraggio.
- Nella camera del college di Sam c'è un poster di Bad Boys II , film di cui Michael Bay è il regista.
- La mano fasciata di Sam (Shia LaBeouf) dopo la caduta a seguito del "teletrasporto" operato da Jetfire è in realtà una copertura. L'attore è infatti stato vittima di un infortunio nella vita reale, mentre era alla guida della sua auto. Nella sceneggiatura del film quindi, sono stati inseriti dettagli narrativi che giustificano l'infortunio alla mano dell'attore, evidentemente non del tutto risolto.
- Al Cairo, Sam mostra agli altri le tre stelle che formano la cintura di Orione: in realtà quelle mostrate non possono essere loro: sono troppo distanti tra loro nel film, mentre nella realtà sono decisamente più vicine.
- Nella scena in cui i Decepticon riportano in vita Megatron si nota che sul corpo del leader dei Decepticon ci sono due polpi, cosa in realtà impossibile per causa della profondita di 8 mila metri con basse temperature e alta pressione che consentono a mala pena la vita.
- Sam dice di portare Optimus Prime alla "punta di pugnale" ovvero il golfo di Aqaba, i soldati lo portano sul posto dopodiché ha luogo una sanguinosa battaglia tra Autobot e Decepticon a poca distanza dalle piramidi, il che è impossibile dato che il golfo di Aqaba si trova a circa 350/400 km da esse.
- Quando i gemelli si aggrappano al tubo per non essere divorati da Devastator su una rivista si vede Shockwave antagonista di Transformers 3.
- Quando Sam parla con Bumblebee riguardo al consegnarsi al nemico, lui usa la radio dicendo: "Se hai bisogno di qualcosa, non sarò molto lontano", è un chiaro riferimento a una frase detta da Forrest Gump, di cui si può addirittura riconoscere il doppiatore.
- Il Decepticon Grindor è praticamente identico a Blackout, morto nel primo film, con la differenza che è di un colore più chiaro e non trasporta al suo interno Scorponok.
- Bonecrusher, morto nel primo film, riappare misteriosamente e solo alla fine del sequel, senza che venga spiegato come si sia riparato dopo che Optimus lo aveva decapitato; la Hasbro, nella Bio del modellino chiamato "Jungle Bonecrusher" pubblicato nel 2008, ha spiegato che il Decepticon era sopravvissuto al leader degli Autobot e si era andato a nascondere in Sud America, per ripararsi completamente, mentre i compagni continuavano la lotta per l'All Spark.
- Il Tempio dove si trova la matrice si tratta del monastero situato in cima al monte Nebo.

Transformers - Dark of the Moon [fonte: silenzio-in-sala.com]
- Il nome Sentinel viene già citato in Transformers 2 - La vendetta del caduto, proprio durante il collasso mentale di Sam all'università che, dopo aver scritto alla lavagna i vari simboli Cybertroniani, prununcia un gran numero di parole tra cui Sentinel Prime, definito nel terzo film "l'Einstein della civiltà cybertroniana".
- A differenza del secondo capitolo, il titolo italiano non è stato tradotto ma è stato aggiunto sempicemente un 3.
- Il nome Dino per la Ferrari è un riferimento al figlio (scomparso giovane) di Enzo Ferrari, dato a Mirage su richiesta della Scuderia Ferrari, anche se alcuni membri della troupe hanno scherzato sopra al nome dicendo che veniva dal cane dei Flintstones.
- Il nome Que per Wheeljack potrebbe essere una citazione della saga di 007, in cui l'inventore delle armi di Bond aveva il medesimo nome in codice.
- L'idea di bandire gli Autobot dalla Terra e distruggere la nave, come pure il trasportare Cybertron vicino alla Terra, e il nome Carly, viene dai primi episodi del cartone animato degli anni ottanta.
- Due membri della squadra Decepticon Dread somigliano a Predator. Inoltre il nome "Dreads" si riferisce alla famosa acconciatura, tanto che due dei tre membri hanno tentacoli in testa simili ai Dreadlocks.
- A differenza degli altri Autobot, i Wrecker in modalità auto sono equipaggiati con armi come le macchine di Death Race.
- L'inseguimento tra navi aliene all'inizio del film è come in Star Wars.
- In una delle scene in cui i Decepticon attaccano il grattacielo, Sam e Carly si nascondono dietro ad un pilastro mentre uno dei robot li cerca muovendosi accanto a loro. È un chiaro tributo a Jurassic Park, in particolare alla scena dove i due ragazzini si nascondono dal Velociraptor nella cucina. Inoltre Sam dice alla ragazza: "non ti muovere", come il ragazzo di Jurassic Park, e il cannone del Decepticon emette un suono che ricorda palesemente il verso del Velociraptor.
- Nella scena in cui Optimus Prime vola in picchiata contro un gruppo di Decepticon si può notare che il Prime colpisce fra loro anche Sideways, nonostante si era chiaramente visto che veniva tagliato in due da Sideswipe in Transformers 2.
- Come nella serie animata, Optimus Prime presenta il famoso rimorchio, in cui all'interno vi sono custoditi vari potenziamenti (in questo caso più armi e il sistema di volo).
- In una delle scene finali Sentil Prime pronuncia la frase "Optimus dovrebbe capire che gli interessi dei molti valgono più degli interessi dei pochi". Si tratta di una frase pronuciata da Spock (Leonard Nimoy) nei film di Star Trek. Un altro chiaro riferimento al doppiatore dell'Autobot.
- L'11 ottobre 2010, durante le riprese di una scena di inseguimento in strada, una macchina della polizia ha colpito la Camaro protagonista del film. I motivi della presenza del SUV non sono stati chiariti. Entrambi i poliziotti presenti nell'auto al momento dell'incidente sono rimasti illesi, ma la Camaro è stata gravemente danneggiata.
- Il 2 settembre 2010 sono state temporaneamente sospese le riprese ad Hammond, Indiana a causa di un incidente, un cavo di acciaio si è spezzato a causa di una saldatura malriuscita, colpendo un'auto danneggiandola, e rompendo il cranio alla conduttrice della vettura, una certa Gabriella Cedillo, che ha dovuto affrontare un operazione delicata al cervello. Il danno ha causato problemi permanenti cerebrali lasciandola paralizzata sull'intero lato sinistro, e danni anche all'occhio della medesima parte.
Una chicca: scene riciclate da Michael Bay da altri film! 
http://www.focus.it/cultura/curiosita/transformers-3-michael-bay-ha-riciclato-le-scene


DATI
Regia: Michael Bay
Produttore: Steven Spielberg
Sceneggiatura: Alex Kurtzman, Roberto Orci

CAST
Shia LaBeouf: Sam Witwicky
Megan Fox: Mikhaela Banes
Rosie Huntington-Whiteley: Carly Brooks Spencer
Josh Duhamel: Cap. Lennox
Rachael Taylor: Maggie Marconi
Tyrese Gibson: Epps
Jon Voight: Sgt. alla difesa Keller
Anthony Anderson: Glen
John Turturro: Ag. Simmons
Michael O'Neill: Banachek
Bernie Mac: Bobby Bolivia
Kevin Dunn: Ron Witwicky
Julie White: Judy Witwicky
Carlos Moreno Jr.: Manny
Amaury Nolasco: Fig Figueroa
Ramón Rodríguez: Leo Spitz
Isabel Lucas: Alice
Rainn Wilson: Prof. Colan
Jonathon Trent: Fassbinder
Walker Howard: Sharsky
Matthew Marsden: Graham
John Malkovich: Bruce Brazos
Ken Jeong: Jerry
Lester Speight: Hardcore Eddie
Elya Baskin: Dimitri
Eugene Alper: Yuri
Andrew Daly: Donnie
Buzz Aldrin: se stesso
Cory Tucker: Buzz Aldrin (nel 1969)
Don Jeanes: Neil Armstrong (nel 1969)


Scritto da Jacopo Braghiroli - 10/11/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Christopher Nolan
Sceneggiatura: Christopher Nolan, Jonathan Nolan
Durata: 169 minuti
Anno: 2012

Voto: 9,5

Scritto da Simone Tiberti - 07/11/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: John Carney
Sceneggiatura: John Carney
Durata: 105 minuti
Anno: 2013

Voto: 7,5
Trailer

Scritto da Andres Ardu - 03/11/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Robert Stromberg
Sceneggiatura: Linda Woolverton
Durata: 97 minuti
Anno: 2014

Voto: 7
Trailer