BLADE RUNNER

Scritto da Jacopo Braghiroli - 03/05/15
Guarda il trailer

DATI
Regia: Ridley Scott
Sceneggiatura: Hampton Fancher, David Webb Peoples
Soggetto: Philip K. Dick
Durata: 116 minuti
Anno: 1982
Voto: 10
Trailer

Los Angeles, 2019. Rick Deckard (Harrison Ford) è un poliziotto ormai fuori servizio, incaricato della cattura di androidi apparentemente malfunzionanti in fuga dalle colonie oltre mondo e di ritorno verso la Terra. Alcuni "replicanti" di nuova generazione nascosti nella metropoli vedranno impegnato Deckard in un'ultima missione per dar loro la caccia. Blade Runner non da segni di vecchiaia, e ancora oggi è uno dei pilastri della fantascienza. Ambientazioni, effetti speciali, trama e implicazioni sociali (schiavitù, utilizzo delle macchine come forza lavoro, evoluzione verso un essere umano cibernetico) fanno di questo film una pietra miliare del cinema. Se riprendere in mano una vecchia pellicola può in molti casi non suscitare lo stesso fascino che si sarebbe potuto provare con una visione ai tempi dell'uscita nelle sale (chi vede oggi Matrix potrebbe trovarlo noioso per le scene d'azione, in quanto moltissimi film action successivi hanno risentito dello stile particolare del capolavoro dei fratelli Wachowski, in particolar modo per l'uso spropositato del bullet-time, o rallenty) ciò non vale per il gioiello di Ridley Scott, ispirato al romanzo del 1968 Il cacciatore di androidi (Do Androids Dream of Electric Sheep?) di Philip K. Dick. Il tema centrale del rapporto uomo-macchina sarà poi ripreso in decine di sci-fy movies (Terminator, A.I. - Intelligenza Artificiale, Io Robot, il recente Humandroid) ma la poesia e la cura per i dettagli che permeano Blade Runner sono senza tempo. Consiglio a tutti la visione della Director's Cut Edition del 1992 (o seguenti) per gustarvi appieno alcune scene omesse nella versione originale, che hanno fatto nascere dibattiti superati per fervore e partecipazione solo da quelli relativi alla trottola di Inception.


PRO
Storia e tematiche, musiche, effetti speciali (rimpiango lo scarso uso della magnifica arte del modellismo nei film attuali, impregnati di CGI) e scene cult (che tutti citano pur non avendo magari visto la pellicola) fanno rientrare Blade Runner nella Top10 fantascientifica di tutti i tempi.

CONTRO [fonte:wikipedia]
Il film polarizzò la critica al momento della sua uscita: alcuni ebbero l'impressione che la sostanza era stata sacrificata alla forma e agli effetti speciali; altri invece lo lodarono per via della sua complessità e affermarono che avrebbe retto alla prova del tempo. Una critica diffusa fu il ritmo eccessivamente lento. Pat Berman del The State lo descrisse invece come "pornografia fantascientifica".


PILLOLE CINEFILE [fonte:wikipedia]
- Nei primi minuti del film, quando Deckard sale in auto con Gaff, sul monitor del cruscotto dell'auto appare lo stesso messaggio visto in Alien (sempre diretto dallo stesso Ridley Scott nel 1979) durante la fuga dalla nave Nostromo con la capsula di salvataggio.
- Sempre nei primi minuti del film, durante il decollo della macchina della polizia, si vede su un monitor lo stesso identico schema visto sulla nave Nostromo di Alien durante la discesa sul pianeta.
- Le due mosse suggerite da Roy Batty a J. F. Sebastian per la partita a scacchi che quest'ultimo aveva in corso col dottor Tyrell («Regina in Alfiere sei, scacco» e «Alfiere in Re sette, scacco matto») sono le stesse due mosse conclusive della celebre partita tra Adolf Anderssen e Lionel Kieseritzky, giocata a Londra nel 1851 e passata alla storia con l'appellativo de "L'immortale".
- Nel fumetto Disney PK², esiste un droide della Tempolizia chiamato Tyrrel Duckard. Il suo nome è un riferimento al film, e nello specifico alla Tyrell Corporation e al protagonista, Rick Deckard.
- La copertina, ed in generale, l'artwork dell'album del 1986 Somewhere in Time del gruppo heavy metal Iron Maiden s'ispirano esplicitamente alla scenografia del film e, nella versione in vinile, la scritta sul cinema in basso a sinistra recita «Blade Runner».

Per altre curiosità vi rimando all'Antro Atomico del Dottor Manhattan
http://docmanhattan.blogspot.it/2013/03/20-cose-che-forse-non-sapevate-su-blade-runner.html


CAST
Harrison Ford: Rick Deckard
Rutger Hauer: Roy Batty
Sean Young: Rachael
Daryl Hannah: Pris
Brion James: Leon
Joanna Cassidy: Zhora
Edward James Olmos: Gaff
M. Emmet Walsh: cap. Harry Bryant
Joe Turkel: dott. Eldon Tyrell
William Sanderson: J.F. Sebastian
Morgan Paull: Holden
James Hong: Hannibal Chew
Hy Pyke: Taffey Lewis
Ben Astar: Abdul Ben Hassan

Nessun commento:

Posta un commento