LUCY

Scritto da Jacopo Braghiroli - 28/09/14
Guarda il trailer

DATI
Regia: Luc Besson
Sceneggiatura: Luc Besson
Durata: 89 minuti
Anno: 2014

Voto: 6
Trailer

Il claim "le persone utilizzano solo il 10% del cervello, cosa farebbero con il 100%?" è stato già abbondantemente utilizzato nella letteratura e nel cinema di fantascienza. In più la scienza moderna ha escluso da tempo la possibilità di accedere ad aree inesplorate della nostra mente, perciò questo film non è proprio partito con il piede giusto per il sottoscritto. Ma curioso di vedere il regista Luc Besson dirigere Scarlett Johansson, memore dell'intramontabile Il Quinto Elemento con Milla Jovovich, ho deciso di vedere questo Lucy al cinema. Il problema di questa tipologia di film, che tentano di mostrare allo spettatore un essere umano che varca i limiti imposti dalle leggi della natura, è rendere il tutto verosimile, interessante e spunto di riflessioni per lo spettatore. Io non ho trovato nessuno di questi tre punti all'interno della pellicola, o quanto meno, non sono ben espressi. Dal trailer si capisce subito che Lucy inizia ad acquisire poteri tramite l'assunzione di una sostanza chimica (nulla di nuovo, vedi Limitless con Bradley Cooper), la parte iniziale del film è ben fatta, con scene cariche emotivamente ed una Scarlett bravissima nel trasmettere la paura e la sorpresa della trasformazione che sta subendo, ma poi tutto ciò si perde. Lucy non si fa più scrupoli a fermare chi le si para davanti, ma nonostante ciò non ferma mai i cattivi se non nella parte finale del film. Perchè Besson ha continuato a portare avanti parallelamente le macchinazioni dei malavitosi (inutili e terminabili dalla protagonista con molta facilità già a metà film) assieme all'evoluzione di Lucy (interessante e ricca di possibilità di analisi)? A mio parere il regista ha perso il focus del progetto, che avrebbe potuto portare il film ad uno spessore ben più elevato, distinguendosi dalle altre produzioni degli ultimi anni. Consiglio comunque la visione del film, vorrei un vostro parere a riguardo. Per chi volesse vedere una pellicola che mostra l'evoluzione dell'uomo in superuomo, in modo verosimile e molto visionario, consiglio Akira, cult d'animazione di Katsuhiro Ōtomo, così come la lettura della graphic novel Watchmen di Alan Moore, e la visione dell'omonima trasposizione cinematografica di Zack Snyder, che con il personaggio del Dott. Manhattan si è riusciti a rappresentare chiaramente cosa un uomo potrebbe diventare se dotato di capacità divine. A presto!


PRO
Una sempre brava Scarlett Johansson
Idea alla base del film ricca di possibili sviluppi

CONTRO
Ma che non sono stati sfruttati totalmente
Clichè già visti
Effetti speciali a volte troppo cartooneschi 

PILLOLE DI CINEMA [fonte:cineblog.it]
- In un'intervista Luc Besson ha dichiarato che questo progetto ci ha impiegato 10 anni per diventare realtà. Inoltre, ha ammesso di sapere che alcune ipotesi scientifiche erano errate, ad esempio che gli esseri umani utilizzano solo il 10% del loro cervello. Tuttavia, ha detto che "tale ipotesi era un ottimo inizio per un film di fantascienza".
- Anche se le scene in Asia si svolgono a Taiwan, il signor Jang e i suoi scagnozzi parlano coreano.
- Luc Besson ha definito questo film come "una parte di Leon, una parte di Inception e una parte di 2001: Odissea nello spazio".
- Quando Lucy è in Times Square, sopra di lei si vede un cartellone di "Cose Nostre - Malavita" (2013), film che Luc Besson ha diretto prima di questo.


CAST
Scarlett Johansson: Lucy
Morgan Freeman: Prof. Samuel Norman
Min-sik Choi: Kang
Amr Waked: Del Rio
Pilou Asbæk: Richard

Nessun commento:

Posta un commento