21 GRAMMI

Scritto da Jacopo Braghiroli - 07/10/14
Guarda il trailer


DATI
Regia: Alejandro González Iñárritu
Sceneggiatura: Guillermo Arriaga
Durata: 120 minuti
Anno: 2003

Voto: 7,5
Trailer



Uscito nel 2003, ogni anno mi sono proposto di vedere questo film ma ho sempre rimandato, sino a ieri sera. Non lasciatevi intimorire dai primi venti minuti, che sono un collage confusionario di ciò che racconterà la pellicola. Piano a piano tutti i pezzi del puzzle andranno al loro posto, ed emergerà una storia fatta di rapporti umani, caso, morte e inevitabilità. I tre protagonisti catturano i sensi con l'intrecciarsi delle loro vicende, e si rimane li, per sapere come ognuno reagirà agli eventi della vita. La complicatezza dell'esistenza emerge tutta in questa storia, ma ognuno potrebbe trarre spunti utili per migliorare la propria vita, riflettendo sugli errori dei protagonisti. Se oggi siete alla ricerca di un film drammatico puntate su questo.

PRO
Un film drammatico deve far venire un nodo alla gola, questo ci riesce

CONTRO
I costanti drammi quotidiani, tra famiglia, lavoro e telegiornali potrebbero anche bastare


PILLOLE CINEFILE [fonte: leganerd]
Tra le varie perle pseudoscientifiche di inizio Novecento non può mancare la ricerca effettuata nel 1907 dal dottor Duncan MacDougall per determinare niente meno che il peso dell’anima.
Lo scienziato supponeva che l’anima fosse materiale, che avesse massa, e che pertanto il suo peso potesse essere misurato fisicamente ponendo individui prossimi al trapasso su una bilancia e registrando la differenza di peso prima e dopo la morte. Per questa ricerca costruì egli stesso un delicatissimo strumento con scala ad once, collegato ad un letto sul quale collocò fino a 6 pazienti (se così si possono definire). Rafforzò la sua tesi ripetendo l’esperimento su 15 cani (probabilmente avvelenati per poterli tener buoni) e constatando come non vi fosse alcuna cambiamento da prima a dopo la morte, per il semplice fatto che i cani non avevano un’anima, prerogativa umana (secondo la dottrina cristiana, alla quale MacDougall credeva). Quando i risultati della ricerca furono pubblicati, sul Journal of the American Society for Psychical Research, sull’American Medicine e sul New York Times, il dibattito si accese nell’opinione specialistica e pubblica, e forti critiche giunsero all’operato di MacDougall. Il numero di casi esaminati era di soli 6, troppo pochi per poter costituire un campionario sufficiente, a cui bisogna aggiungere la difficoltà nel determinare l’esatto momento del trapasso, ma soprattutto il fatto che neppure i pochi esperimenti compiuti diedero ragione delle conclusioni del dottore: due casi furono dichiarati invalidi (in entrambe le situazioni la bilancia non era riuscita a registrare il risultato) e dei rimanenti solo uno ha mostrato un calo improvviso dei famigerati 21 grammi, mentre degli altri, due si avvicinarono alla cifra per poi aumentare, e poi ancora, uno perse del peso, per poi addirittura riacquistarlo e perderlo di nuovo. L’esperimento non è stato più riprovato e nonostante sia stato per lo più “condannato” scientificamente, il peso dell’anima di 21 grammi è ormai diventato una leggenda metropolitana.


CAST
Sean Penn: Paul Rivers
Naomi Watts: Cristina Peck
Benicio Del Toro: Jack Jordan
Charlotte Gainsbourg: Mary
Danny Huston: Michael
Eddie Marsan: John
Melissa Leo: Marianne
John Rubinstein: ginecologo
Clea DuVall: Claudia
Denis O'Hare: Dr. Rothberg
Marc Musso: Freddy
Paul Calderon: Brown









Nessun commento:

Posta un commento