IL RICCO, IL POVERO E IL MAGGIORDOMO

Scritto da Andres Ardu - 27/12/14
Guarda il trailer


DATI
Regia: Aldo, Giovanni & Giacomo, Morgan Bertacca
Sceneggiatura: Aldo, Giovanni & Giacomo, Morgan Bertacca, Valerio Bariletti, Pasquale Plastino
Durata: 102 minuti
Anno: 2014
Voto: 6
Trailer


E' molto difficile per me scrivere di Aldo, Giovanni e Giacomo...essendo cresciuto a pane e "Tre uomini e una gamba", piuttosto che "Così è la vita" o "Chiedimi se sono felice", per quanto mi riguarda loro rappresentano più o meno il metro di giudizio per la comicità italiana. Archiviata tale doverosa premessa, cercherò comunque di esprimere le mie impressioni riguardo il loro ultimo film nella veste più obiettiva possibile. Credo sia innegabile che da qualche anno ormai quasi tutti i lavori del trio si siano assestati su livelli più o meno mediocri, e questo sia per quanto riguarda il grande schermo (basti pensare a "La banda dei babbi natale") che per gli spettacoli teatrali (leggasi il traballante "Ammutta muddica"), come del resto è altrettanto innegabile che l'uscita di un nuovo film riesca ancora a far nascere grandi aspettative in tutti quelli che, come me, si aspettano il proverbiale ritorno ai vecchi fasti. Ecco, fughiamo subito ogni dubbio...non è questo il caso. "Il ricco, il povero e il maggiordomo" non è decisamente la luce in fondo al tunnel, non è il film che tutti noi ci aspettavamo e non è assolutamente un film sul livello al quale Aldo, Giovanni e Giacomo ci hanno (o ci avevano) abituato. Tutto sembra (ed è) molto forzato, a partire dalla storia tanto banale e surreale quanto, purtroppo, vicina allo stile tipico dei cinepanettoni di Boldi e De Sica (pur senza scadere nel volgare): non uno spunto originale, non un personaggio al di fuori del trio che sia sfruttato a dovere o almeno destinato a qualcosa di più che al semplice ruolo di macchietta, ma soprattutto non un "acuto" che sia uno, nessuna scena memorabile e nessuna battuta o sketch geniale, ed è proprio quest'ultimo l'aspetto più deludente in assoluto. Il film riesce comunque a strappare qualche risata ma questo non può e non deve essere sufficiente visti gli interpreti. Se anche voi aspettate solo di ritrovare quei tre che sapevano farci piegare in due e rotolare sul tappeto anche solo con un gesto, un'espressione o una battuta, bene posso dirvi in tutta franchezza che no...anche a questo giro Aldo, Giovanni e Giacomo non sono tornati.

PRO
- Sinceramente non saprei cosa scrivere, il film si lascia anche guardare ma in effetti non eccelle in nulla.

CONTRO
- Punta inspiegabilmente su una comicità anni '80 fatta di cadute fantozziane e palline da golf in testa a chiunque.
- Al di la del trio, non ricordo quasi nemmeno le facce del resto del cast.
- Perchè inventarsi una storia così inverosimile e assurda? "Tre uomini e una gamba" aveva un'idea di fondo più che banale ma proprio per questo funzionava...non era forzata.
- Per quanto mi sia sforzato di essere obiettivo temo che il 6 sia più che altro un voto di stima...


CAST
Aldo Baglio: Aldo
Giovanni Storti: Giovanni
Giacomo Poretti: Giacomo
Giuliana Lojodice: Calcedonia
Francesca Neri: Assia
Sara D'Amario: Camilla
Massimo Popolizio: Padre Amerigo
Rosaria Porcaro: Samantha
Guadalupe Lancho: Dolores
Giovanni Esposito: sicurezza dell'aeroporto
Chiara Sani: Luana

Nessun commento:

Posta un commento