ANT-MAN

Scritto da Jacopo Braghiroli - 15/08/15
Guarda il trailer

DATI
Regia: Peyton Reed
Soggetto: Stan Lee, Larry Lieber, Jack Kirby
Sceneggiatura: Edgar Wright, Joe Cornish, Adam McKay, Paul Rudd
Durata: 117 minuti
Anno: 2015

Voto: 7,5


Quanti meritano una seconda possibilità? Scott Lang (Paul Rudd), moderno Robin Hood dalla fedina penale sporca allontanato dalla sua famiglia e dalla società decide di commettere un ultimo colpo con un gruppo di amici nella villa di un riccone. Una volta entrato nella casa non troverà nulla se non una strana tuta. Contattato dal proprietario Hank Pym (Michael Douglas) capirà ben presto di aver tra le mani una chance per riscattarsi agli occhi del mondo intero. Ant-Man ha avuto una lunga gestazione, idee di un film circolavano sin dalla fine degli anni ottanta, quando il co-creatore del personaggio Stan Lee propose di trasporre il personaggio sul grande schermo alla New World Entertainment, proprio nello stesso periodo in cui la Disney se ne usciva fuori con Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi. Nell'aprile 2006 i Marvel Studios assunsero Edgar Wright (L'Alba dei Morti Dementi, Hot Fuzz, La Fine del Mondo, Scott Pilgrim VS. the World)  e il suo partner creativo Joe Cornish per scrivere e dirigere la pellicola. La pre-produzione ed il casting proseguirono fino al 2014, quando Wright abbandonò il progetto passando il testimone a Peyton Reed a causa di divergenze creative con la produzione: il regista avrebbe voluto dare un'impronta più autoriale alla storia mentre la Marvel voleva ovviamente contestualizzarla all'interno dell'Universo Cinematico. Nonostante questo travaglio il film fa il suo dovere, intrattiene e diverte alla grande. Il personaggio è ben lontano dai supereroi classici, ricchi playboy o semi-dei, e vi è stata una chiara presa di coscienza di ciò, non si vuole esaltare Scott Lang in maniera pomposa, è solo un uomo con in mano una seconda possibilità ed il tono del film è un perfetto bilanciamento fra momenti seri di riflessione, azione e situazioni comiche, cosa che si è vista raramente in una produzione Marvel. Il cast è eccezionale, Michael Douglas perfetto, vediamo Paul Rudd in vesti nuove dopo un sacco di commedie in ruoli minori (40 Anni Vergine) ed Evangeline Lilly non delude mai. Ancora una volta purtroppo abbiamo ben chiaro come nasce l'eroe ma non vediamo come nasce il villain, i cattivi sono sempre macchiette. Consiglio il film a tutti, grandi e piccini! Ci sarà sicuramente un grande futuro per il personaggio! 


PRO
Una bella storia, semplice ma godibile
Finalmente un film Marvel ben bilanciato che non sminuisce il personaggio con situazioni tragi-comiche e non lo esalta con eccessi di spocchiosità

CONTRO
I soliti cattivi Marvel


PILLOLE DI CINEMA
L'ultima scena dopo i titoli di coda [fonte: badtaste.it]
Sam Wilson (Falcon) conduce Steve Rogers (Captain America) in una specie di capanno dove troviamo Bucky (Il Soldato d'Inverno) con il braccio meccanico intrappolato in un macchinario.
Era da tempo che i due erano sulle sue tracce (la loro spedizione ha avuto inizio alla fine di Captain America: the Winter Soldier ed è stata menzionata in Avengers: Age of Ultron) e finalmente sono riusciti a trovarlo. 
Sebastian Stan (Bucky) ha parlato della scena su Buzzfeed spiegando che:
"Bucky è bloccato in una specie di morsa. Una cosa del genere non sarebbe mai successa per mano sua, per colpa sua. Ho sentito i pareri di alcune persone in merito e vorrei soltanto dire che qualunque cosa vediate in superficie, non è tutto come sembra. La scena potrebbe significare molto altro: ad esempio, chi è che vorrebbe tenerlo bloccato?"
La sequenza, comunque, non è stata girata appositamente per il cinecomic di Petyon Reed, ma come confermato da Kevin Feige è in realtà una sequenza tratta da Captain America: Civil War: "Confermo, la vedrete. Potrebbero essere ciak diversi, o angolazioni diverse, ma ci sarà. Un po’ come la scena dei titoli di coda di Iron Man 2, per cui abbiamo usato materiale girato per il film di Thor."

 
Differenze col fumetto [fonte: wikipedia]
- Il primo uomo a rivestire i panni di Ant-Man è il dottor Henry Pym. L'eroe fu affiancato da Janet Van Dyne (che divenne sua moglie) nelle vesti di Wasp. I due furono tra i fondatori del gruppo dei Vendicatori, nome ideato proprio da Janet. Pym rivestì diverse altre identità come Giant-Man, Golia e Calabrone, passato nel film nelle mani del cattivo Darren Cross. Pym divenne Calabrone dopo l'esalazione di alcuni fumi tossici, ed è in questo periodo che sposerà Janet, darà la tuta originale di Ant-Man a Scott Lang e costruirà Ultron (creato invece da Tony Stark nella seconda pellicola sugli Avengers).
- Nel mondo dei fumetti Scott Edward Harris Lang, è il secondo Ant-Man che fece la sua prima apparizione in Avengers n. 181 nel marzo 1979, mentre in Italia su L’Uomo Ragno (seconda serie) n. 3 edizioni Corno. Pur essendo un ingegnere elettronico fu costretto a delinquere per provvedere alla piccola figlia Cassandra “Cassie” Lang, gravemente malata. Dopo essere stato arrestato scontò alcuni anni di prigione, ma grazie alle sue abilità trovò lavoro presso il dipartimento di sviluppo della Stark International. Solo una dottoressa era in grado di salvare la piccola Cassie, ma questa fu rapita dalla Cross Technological Enterprises (CTE.) Lang ruba quindi la tecnologia di Pym per salvare la dottoressa e la figlia, e quando tutto fu risolto, restituì il maltolto a Pym che decise di lasciarglielo per divenire il nuovo Ant-Man. Sfortunatamente anni dopo Scott Lang mori per mano di Scarlett tramite una terribile esplosione.
- Darren Agonistes Cross è un miliardario senza scrupoli affetto da un male cardiaco incurabile. Fa costruire un potente "pacemaker nucleorganico" che ne muta la costituzione fisica conferendogli capacità sovrumane e rimuovendo ogni sintomo della malattia ma causandogli come effetto collaterale la costante necessità di trapianti cardiaci poiché il suo fisico rigetta ogni nuovo cuore dopo pochi giorni. Cross commette vari omicidi per procurarsene, cosa che lo porta a scontrarsi con Ant-Man (Scott Lang). 


CAST
Paul Rudd: Scott Lang / Ant-Man
Evangeline Lilly: Hope Van Dyne
Corey Stoll: Darren Cross / Calabrone
Bobby Cannavale: Paxton
Michael Peña: Luis
Tip "T.I." Harris: Dave
Wood Harris: Gale
Judy Greer: Maggie
David Dastmalchian: Kurt
Michael Douglas: Hank Pym

Nessun commento:

Posta un commento