ROGUE ONE: A STAR WARS STORY

Scritto da Jacopo Braghiroli - 05/01/17
Guarda il trailer

DATI
Regia: Gareth Edwards
Sceneggiatura: Chris Weitz, Tony Gilroy
Durata: 133 minuti
Anno: 2016

Voto: 9

Contrariamente alla pressante campagna di marketing messa in moto per l'uscita di Star Wars: Il Risveglio della Forza, Rogue One ha subito un trattamento più sobrio, con mio enorme piacere. Laddove ha vinto l'apparenza, qui ha vinto la sostanza. Episodio VII ha spianato la strada ad una nuova avventura richiamando molti elementi del passato, in particolar modo riprendendo gli stilemi di Episodio IV, suscitando la gioia/malcontento degli spettatori, ma il giudizio definitivo a tale capitolo si potrà dare solo a trilogia compiuta, quando avremo davanti agli occhi il quadro completo della storia. Rogue One invece ha deciso di osare, percorrendo la vecchia strada a ritroso, partendo dai famosi piani di costruzione della Morte Nera di Episodio IV (per i pagani: arma spaziale dei cattivi in grado di distruggere interi pianeti), plasmando tutte le vicende antecedenti la sottrazione dei famosi dati che favorirono la conseguente distruzione della temibile arma dell'Impero per mano delle forze ribelli. Rogue One, in definitiva "episodio 3.5", riesce a creare un nuovo, coinvolgente, ed emozionante tassello in quella galassia lontana lontana che ancora ci regala sorprese e avventure a 40 anni dalla sua scoperta, con la capacità di colmare quelle lacune narrative che segnavano da sempre la credibilità dei primi capitoli della saga. Certo, tralasciando le incredibili novità portate al cinema, gli entusiasmanti elementi fantascientifici, l'avventura e l'azione, la fama mondiale di Star Wars è tale proprio per quei momenti particolari, stravaganti e improbabili che costellano ogni suo capitolo, ed essere riusciti a contestualizzare e rendere credibile uno di questi emblematici elementi, ovvero quello della distruzione della più potente arma del nemico, è per me segno della volontà di raccontare una grande storia avendo la premura di coinvolgere in modo genuino lo spettatore senza proporre per forza cose già viste, ma costruendo una vicenda che si regge sulle proprie gambe. Rogue One stupisce e incanta proponendo un vero e proprio war movie lasciando da parte la stucchevolezza e i clichè del genere, confezionando una fantastica squadriglia di combattenti votati, ognuno per le sue ragioni, al compimento della missione. La forza del film risiede nel completare lo spazio vuoto tra Episodio III ed Episodio IV, regalandoci momenti indimenticabili (riportando in vita digitalmente vecchie glorie del passato come Peter Cushing nei panni del temibile Governatore Tarkin), confermando ancora una volta quanto bello possa essere il cinema. Gli ultimi venti minuti sono da pelle d'oca.

PRO
Finalmente abbiamo delle risposte ai dubbi nati con Una Nuova Speranza
Ottima regia, scene d'azione al cardiopalma, CGI di alta qualità
Personaggi semplici ma funzionali al racconto
Grandi ritorni sullo schermo

CONTRO
Un po' lento nelle fasi iniziali


CAST
Felicity Jones: Jyn Erso
Diego Luna: Cassian Andor
Ben Mendelsohn: Orson Krennic
Donnie Yen: Chirrut Îmwe
Mads Mikkelsen: Galen Erso
Alan Tudyk: K-2SO
Riz Ahmed: Bodhi Rook
Jiang Wen: Baze Malbus
Forest Whitaker: Saw Gerrera

Nessun commento:

Posta un commento