STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA

Scritto da Jacopo Braghiroli - 16/12/15
Guarda il trailer

DATI
Regia: J.J. Abrams
Sceneggiatura: Lawrence Kasdan, J.J. Abrams, Michael Arndt
Durata: 135 minuti
Anno: 2015

Voto: 8

Trent'anni dopo Il Ritorno dello Jedi vede la luce il primo capitolo di una trilogia sequel della saga più famosa del mondo. Partono i mitici titoli di testa, ed è subito pelle d'oca alta due dita.
Il Primo Ordine, guidato dall'oscuro Leader Snoke e dal misterioso guerriero Kylo Ren vuole far rivivere i fasti dell'Impero Galattico. Luke Skywalker nel frattempo è scomparso e sia l'Ordine che l'Alleanza Ribelle, residuo della Repubblica, lo stanno cercando. 
La massiccia campagna pubblicitaria (oserei dire invadente nelle settimane prima dell'uscita in sala) e le prime critiche riportate dai media del settore non hanno deluso: si respira aria di casa, si ritorna alla trilogia classica, dove gli effetti speciali catturano e la CGI è praticamente invisibile, trascinando lo spettatore negli sviluppi della storia. Finn (John Boyega), Rey (Daisy Ridley), Kylo Ren (Adam Driver), Han Solo (Harrison Ford), e tutti i protagonisti hanno un ruolo ben preciso e delineato, equilibrato e mai sopra le righe, la nostalgia e la novità si fondono creando una nuova emozionante storia che vedrà i suoi sviluppi nei prossimi capitoli VIII e IX. Tanta carne è stata messa al fuoco, e tante sono le spiegazioni che dovranno essere date per sfamare la curiosità che è stata accesa in ognuno di noi: chi è il Leader Supremo Snoke, cosa è successo nell'infanzia di Rey, cosa ha spinto Kylo Ren a diventare quello che è ora, e soprattutto, perchè Luke si è ritirato in un luogo imprecisato della galassia? Se da una parte ci siamo scaldati il cuore durante queste due ore di proiezione, dall'altra ci sono alcuni momenti che ci hanno fatto dire "meh": una fotocopia XXL della Morte Nera, alcune dinamiche viste e riviste di rapporti famigliari e una Rey pisquana che dall'oggi al domani concia tutti per le feste. Proprio perchè il materiale da sviluppare è tanto non possiamo fermarci a questo Episodio VII per poter giudicare, ma dobbiamo attendere di ammirare il quadro nella sua interezza, senza dimenticare la cosa più importante di tutte: la saga di Star Wars è un'opera pop, sia i momenti al cardiopalma sia quelli noiosi sono ricordati con la stessa passione, il suo successo è l'essere entrata nella memoria collettiva mondiale al di là dei suoi oggettivi difetti. La mia unica speranza è che non si voglia trasformare il tutto in una mera trilogia di fan service, a discapito dei contenuti (coff*lohobbit*coff). Chi vivrà vedrà, per me Il Risveglio della Forza è al momento promosso.


PRO
Siamo a casa Chube
Effetti speciali, scene d'azione, colonna sonora, momenti di riflessione, tutto è perfettamente bilanciato

CONTRO
Molti punti in comune con Episodio IV
Una campagna pubblicitaria stressante


CAST
Harrison Ford: Han Solo
Mark Hamill: Luke Skywalker
Carrie Fisher: Leia Organa
Adam Driver: Kylo Ren
Daisy Ridley: Rey
John Boyega: Finn
Oscar Isaac: Poe Dameron
Lupita Nyong'o: Maz Kanata
Andy Serkis: Leader Supremo Snoke
Domhnall Gleeson: Generale Hux
Anthony Daniels: C-3PO
Peter Mayhew: Chewbacca
Max von Sydow: Lor San Tekka
Kenny Baker: R2-D2
Gwendoline Christie: Capitano Phasma
Timothy M. Rose: Ammiraglio Ackbar

Nessun commento:

Posta un commento