LASCIAMI ENTRARE

Scritto da Jacopo Braghiroli - 05/01/16
Guarda il trailer
 
DATI
Regia: Tomas Alfredson
Soggetto: John Ajvide Lindqvist (romanzo)
Sceneggiatura: John Ajvide Lindqvist
Durata: 114 minuti
Anno: 2008

Voto: 8








1981. In una fredda notte di Stoccolma, Oskar, un ragazzino di 12 anni maltrattato e picchiato dai compagni di scuola nell'indifferenza sia della madre che del padre, conosce Eli, una strana ragazzina che si è trasferita da poco in città. A Blackeberg, quartiere dove abitano, iniziano a verificarsi efferati e misteriosi omicidi, che gettano nel terrore l'intera comunità. Anche se Lasciami Entrare è indicato come film horror io lo inserirei piuttosto nella categoria drammatico-romantico. Diretto da Tomas Alfredson, adattamento dell'omonimo romanzo di John Ajvide Lindqvist, questa perla svedese scopre finalmente un nuovo volto del genere vampiresco. Urla, sbudellamenti, superpoteri in bella mostra, destini di eroi e supercattivi che si intrecciano, tutti gli elementi tipici del cinema hollywoodiano sono cancellati per far posto ad un racconto semplice e molto più umano che soprannaturale che si fonde con la quotidianità dell'innevata Svezia. Le opposte vite di Oskar ed Eli si legheranno per colmare il più basilare dei bisogni: il desiderio di avere qualcuno accanto che possa aiutarci. L'apparente candore dei due piccoli protagonisti cela le paure di tutti i giovani: non trovare il proprio posto nel mondo ed essere costretti a combattere contro le avversità più disparate, che prendono forma in Oskar con i bulletti della scuola e in Eli con l'impossibilità di stringere rapporti con altre persone. In un finale registicamente sublime e pieno di speranza ci si perde nell'immaginare il destino dei due protagonisti e l'avvento di più racconti di questo spessore. Imperdibile.


PRO
Il cinema vampiresco spogliato dei clichè di Hollywood e riletto in un'ottica più umana
Lo svelare alcuni ruoli, e le azioni dei personaggi con pochissime inquadrature chiave è la forza di questo film

CONTRO
Trailer fuorviante, non guardatelo 
La scena con i gatti è tragicomica


SUPPOSTE CINEFILE [fonte: silenzio-in-sala]
- In Italia, dopo essere stato presentato al Torino Film Festival, è uscito nelle sale il 2 gennaio 2009 distribuito dalla neonata Bolero Film. La Bolero ha scelto il film di Alfredson, assieme a L'Ospite Inatteso di Tom McCarthy, per iniziare la propria attività nella distribuzione cinematografica.
- Dopo la distribuzione del film negli Stati Uniti, il regista di Cloverfield Matt Reeves si è accordato con Overture Films e Hammer Films per scrivere e dirigere il remake, con Chloë Grace Moretz nei panni di Eli.
- Sebbene il film sia ambientato a Blackeberg, sobborgo di Stoccolma, il film è stato girato a Luleå, nel nord della Svezia, per garantire ambientazioni più nevose e dal clima estremamente rigido.


CAST
Kåre Hedebrant: Oskar
Lina Leandersson: Eli
Per Ragnar: Håkan
Henrik Dahl: Erik
Karin Bergquist: Yvonne
Peter Carlberg: Lacke
Ika Nord: Virginia
Mikael Rahm: Jocke
Patrik Rydmark: Conny
Karl-Robert Lindgren: Gosta
Anders T. Peedu: Morgan
Mikael Erhardsson: Martin
Pale Olofsson: Larry
Johan Somnes: Andreas

Nessun commento:

Posta un commento