BABADOOK

Scritto da Andres Ardu - 20/03/16
Guarda il trailer

DATI
Regia: Jennifer Kent
Sceneggiatura: Jennifer Kent
Durata: 89 minuti
Anno: 2015

Voto: 7,5
Trailer









"If it's in a word. Or it's in a look. You can't get rid of ... The Babadook". L'anagramma di "a bad book" è l'adattamento cinematografico del cortometraggio Monster diretto da Jennifer Kent nel 2005 e racconta la storia di Amelia - vedova ancora aggrappata al ricordo del marito - e di suo figlio Sam -  ossessionato dalla paura dei mostri e con evidenti problemi di comportamento. Una sera Amelia trova uno strano libro per bambini - "Babadook" - e decide di leggerlo a Sam come favola della buonanotte...quel che ne segue è un horror (quasi) atipico lastricato di buone intenzioni. Va infatti detto che il film cerca di uscire dai binari del genere puntando tutto sulla regia, sulla psiche, sulla fotografia "fredda", su toni cupi e sul ritmo decisamente lento riuscendo - almeno inizialmente - a distinguersi assumendo tratti forse più vicini ad un thriller o dramma psicologico, celebrando un "demone"  che di per sè non può essere combattuto in quanto creato dalla nostra mente. Obiettivo centrato quindi? Non proprio...perchè se è vero che fino alla pausa d'intermezzo ci troviamo effettivamente di fronte a "quel qualcosa di nuovo" che il filone horror brama disperatamente, è altresì vero che nella seconda parte la strada battuta fino a quel punto viene abbandonata in favore di sentieri decisamente più classici. La componente psicologica viene infatti ridotta all'osso e sostituita con scene alla "Boogeyman" sempre più telefonate ed inspiegabilmente banali entrando in una curva discendente che trova la sua conclusione in un finale a dir poco pessimo a mio modo di vedere. Il lavoro di Jennifer Kent può quindi considerarsi riuscito solo a metà pur rimanendo comunque al di sopra della media nel genere horror degli ultimi anni.


PRO
- Buona regia
- Finché la minaccia rimane intangibile è effettivamente un buon film.
- Essie Davis e Noah Wieseman molto convincenti
- La vecchietta mielosa

CONTRO
- Perchè scadere nel banale una volta gettate basi più che solide?
- Un gran potenziale parzialmente sprecato


SUPPOSTE CINEFILE
- Il nome Babadook è ispirato dalla parola serba "Babaroga", ovvero "Uomo Nero" o "spauracchio".
- Dato il budget totale del film di 2,5 milioni, ne sono stati raccolti 30,071 tramite Kickstarter (sito per la donazione di fondi a sostegno di progetti artistici). La maggior parte dei quali sono stati spesi per il reparto artistico.
- Durante una scena, apparirà sul televisore il classico film horror italiano di Mario Bava " I Tre Volti Della Paura ".
- Jennifer Kent e Essie Davis hanno frequentato la scuola di recitazione insieme.
- Il film è stato interamente girato negli Adelaide Studios, ad Adelaide in Australia.
- Il libro “Mr. Babadook” ritrovato da Amelia e protagonista delle intere vicende è stato realizzato a mano dall’illustratore Alexander Juhasz. L’autore e Jennifer Kent hanno sviluppato le illustrazioni come primo passo lasciando che il resto venisse dopo: il libro è il cuore dell’universo del film.
- La Kent ha dichiarato che la più grande ispirazione per Babadook sono stati i film muti dell’orrore ma soprattutto l’espressionismo tedesco, che ha dato forma all’estetica del film.  


CAST
Essie Davis: Amelia Vanek
Noah Wieseman: Samuel Vanek
Daniel Henshall: Robbie
Hayley McElhinney: Claire
Barbara West: Mrs. Gracie Roach
Benjamin Winspear: Oskar Vanek
Cathy Adamek: Prue
Craig Behenna: Warren

Nessun commento:

Posta un commento