FAST & FURIOUS 7

Scritto da Raffaele Mussini - 04/09/16
Guarda il trailer

DATI
Regia: James Wan
Sceneggiatura: Chris Morgan
Durata: 140 minuti
Anno: 2015

Voto: 6,5

F&F7 vive di trovate buzzurre e strampalate (vedi la sequenza iniziale della devastazione dell’ospedale da parte di Statham, che per la sua struttura “a ritroso” ha comunque dell’originalità) e di dialoghi che fanno venir voglia di scappare via dall’uscita di sicurezza (come quello che ha luogo al cimitero tra Diesel e la Rodriguez). Superati i primi venti minuti circa, la faccenda comincia a farsi interessante e – nel suo piccolo – coinvolgente. C’è un glorioso cameo di Kurt Russell, c’è un plot degno di questo nome, che nel suo dispiegarsi regala ottimi momenti spettacolari. Perché poi la regia sia passata dall’abituè Justin Lin a James Wan, rimane un mistero. Certo è che il regista di Saw e Insidious riesce a destreggiarsi bene in quella “terra (a lui) straniera” che è l’action movie votato ai pop corn. Ma il fulcro di F&F7 è e rimarrà sempre Paul Walker; a tal riguardo vi è una battuta, in occasione del funerale d Han, da far accapponare la pelle. La dedica finale all’attore scomparso è – duole dirlo – l’elemento che eleva questo capitolo al di sopra di molti altri della saga. Il che la dice lunga sulla riuscita complessiva del film in analisi il quale, al di là dei pregi prima menzionati, è veramente troppo lungo. Ma anche con quell’ipotetico quarto d’ora in meno, rimane comunque la coda di un modello che già al quarto capitolo puzzava di dejà vù; una storia vista ormai troppe volte per poter veramente emozionare. Gli sceneggiatori sembrano essersi maggiormente preoccupati di rendere trascinante la progressione narrativa piuttosto che di apportare necessarie quanto vitali variazioni allo schema di base. Il gioco funziona lo stesso, ma penso che arrivati al capitolo sette la ricerca di varianti fosse un intento al quale si sarebbe dovuta dare assoluta priorità in fase di scrittura. Sopravvive, seppur non illeso, ai propri difetti e regala quei cinque minuti finali dove Vin Diesel (in voice over) si fa portavoce di un’interazione tra cinema e vita in grado di elevare – per un attimo – un mero blockbuster a “documentario” di una (troppo breve) esistenza.


CAST
Paul Walker: Brian O'Conner
Vin Diesel: Dominic Toretto
Dwayne Johnson: Luke Hobbs
Michelle Rodriguez: Letty “Leticia” Ortiz
Jason Statham: Deckard Shaw
Kurt Russell: Mr. Nessuno
Jordana Brewster: Mia Toretto
Nathalie Emmanuel: Megan Ramsey
Djimon Hounsou: Mose Jakande
Tyrese Gibson: Roman Pearce
Ludacris: Tej Parker
Lucas Black: Sean Boswell
Elsa Pataky: Elena Neves
Ronda Rousey: Kara
Luke Evans: Owen Shaw

Nessun commento:

Posta un commento